SE IL VOSTRO GRUPPO SANGUIGNO E’ ZERO ….
BENVENUTI NEL CLUB !

 
Con l’arrivo dell’estate torna d’attualità il tema delle zanzare, e delle fastidiose punture che tali insetti ci lasciano in dote. Sarà capitato a tutti di notare come alcune persone sembrano essere maggiormente bersagliate dalle zanzare,
rispetto ad altre che, suscitando l’invidia di amici e parenti,
sembrano non essere di gradimento per i poco simpatici insetti.

Spesso si sente parlare di persone con “il sangue più dolce”,
che attirano quindi le zanzare o di persone con un “odore sgradito” a
tali insetti, dell’incidenza del colore scelto nel vestirsi o del
dopobarba utilizzato dagli uomini. Uno studio pubblicato sullo Smithsonian Magazine ha cercato di dare delle risposte scientifiche,
indicando quali sono i caratteri presenti nel 20% della popolazione che
risultano maggiormente graditi alle zanzare; alcuni sono abbastanza
noti, mentre altri risultano del tutto sorprendenti, quali il consumo di birra o la gravidanza delle donne.

Il tipo di sangue:
confermando i detti popolari, emerge che le zanzare trovano alcuni tipi
di sangue più appetitosi di altri ed in particolare quelli che hanno
sangue del gruppo 0 verrebbero punti con una frequenza doppia rispetto a
quelli di gruppo A, mentre B e AB si troverebbero a metà strada tra i
due estremi.

Emissione di CO2: le zanzare sono in grado di
individuare le lero vittime localizzando le emissioni di diossido di
carbonio, da oltre 100 metri di distanza. Le persone che emettono più
CO2 sarebbero, secondo lo studio, quelle di dimensioni maggiori e questo
spiegherebbe per quale motivo generalmente i bambini non vengono punti
con particolare frequenza.

Batteri della pelle: i batteri che normalmente
vivono sulla pelle di tutti noi rivestirebbero un ruolo importante
nell’attirare le zanzare, spiegando in tale modo perchè spesso veniamo
punti su caviglie e piedi, ricchi di colonie batteriche .Molte colonie
di diverse specie di batteri costituiscono invece un repellente.

Consumo di birra: bere birra incrementa notevolmente
le chance di essere punti da una zanzara, poichè tali insetti captano
l’etanolo presente nel sudore da noi emesso.

Donne in gravidanza: le donne in stato interessante
attirano le zanzare perché emettono più biossido di carbonio e perché
sono di qualche decimo di gradi più calde delle altre persone.

Colore dei vestiti: come sospettato da molti anche
il colore dei vestiti riveste un ruolo nella battaglia tra uomo e
zanzara, con colori quali nero, rosso o blu scuro che segnalano agli
insetti la nostra posizione facendoci individuare con maggiore facilità.

Alcune caratteristiche che attirano le zanzare non sono sotto il
nostro controllo, come ad esempio il gruppo sanguigno, ma per altre possiamo agire in maniera tale da ridurre al minimo la nostra visibilità e rintracciabilità
rispetto alle zanzare, evitando determinati colori di vestiti,
limitando la birra e cercando di eliminare parte delle colonie
batteriche dai nostri piedi.

 

Per
Info Contattaci:

Il
Borgo della Natura 

Erboristeria
in Abbiategrasso

ilborgodellanatura@gmail.com

Tel.
02.94969804

Seguici
su facebook ->http://www.facebook.com/IlBorgoDellaNatura?ref=hle clicca su “MI PIACE” per
essere sempre aggiornato

Segui @IlBorgodellaNat

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *