PROPOLI L’ANTIBIOTICO NATURALE
Propoli è una sostanza composta da almeno180 principi attivi di cui sono noti 150.
Svolge azioni antibatteriche, antifungine, antivirali, immunostimolanti, antinfiammatorie e anti-radicali.

La propoli è prodotta dalle api ed è perciò
composta principalmente da secrezioni resinose che le api raccolgono
sugli alberi (pioppi, abeti, olmi, betulle, ecc.) e che poi mescolano
con saliva e cera. Le api utilizzano questa sostanza nei loro alveari
sia come materiale da costruzione sia come antisettico. La propoli viene
infatti applicata per “sterilizzare” l’alveare, in particolare
l’entrata delle cellette destinate ad accogliere le uova, oppure per
evitare la decomposizione di eventuali animaletti “intrusi” riusciti a
penetrare nell’alveare, uccisi dalle api, ma troppo pesanti per poter
essere trascinati fuori.

La scoperta e l’utilizzo della propoli risalgono a tempi antichissimi, circa 6000 anni fa.
I sacerdoti egiziani la usavano per mummificare le spoglie dei faraoni,
mentre i medici la impiegavano per trattare le infezioni della pelle,
dell’apparato respiratorio e come cicatrizzante e disinfettante delle
ferite. Ma anche i greci, i romani gli arabi e gli incas ne conoscevano
le proprietà. Negli ultimi decenni, poi, gli scienziati hanno messo in
evidenza i suoi componenti, la sua azione e le sue proprietà.

LA COMPOSIZIONE DELLA PROPOLI

– 50-55% di resine e balsami (terpeni,
polisaccaridi, acidi uronici, acidi aromatici, aldeidi aromatiche, acidi
ed esteri caffeici, ferulici
cumarici).
– 25-35% di cera (acidi grassi, ossiacidi, lattoni).
– 5-10% di sostanze volatili, di cui lo 0,5% di olii essenziali.
– 5% di polline, presente per cause accidentali.

5% circa di materiali organici vari tra cui i più importanti sono i
flavonoidi (acido benzoico, ac. caffeico, ac. ferulico, alcool
cinnamico, crisina,dimetossifiavoni galangina, isovanilina, isalpina,
pinocembrina, pinobanksina, pronostrobina, vanillina, kemferide, etc …
), minerali (alluminio, calcio, cromo, rame, ferro, manganese, piombo,
silice, etc … ), vitamine dei gruppo B (Bl, B2, B6, PP),
vitamina C ed E.

LE PROPRIETA’ TERAPEUTICHE

 
Purtroppo non tutti i flavonoidi presenti nella propoli
esplicano un’attività batterica evidente. Mentre la galangina e la
pinocembrina inibiscono anche a basse concentrazioni la crescita di
numerosi microorganismi altri flavonoidi risultano essere biologicamente
meno attivi. Si può affermare che i preparati a base di propoli se
impiegati alle giuste concentrazioni presentano le seguenti proprietà.
Proprietà batteriostatiche e battericide

Numerose sperimentazioni hanno dimostrato sia in vivo che in vitro
la capacità della propoli in soluzione alcoolica alla concentrazione dal
10 al 20% di inibire lo sviluppo di vari ceppi batterici Gram positivi
(Escherichia coli, Proteus vulgaris, Mycocter¡um tubercolosis, Bacillus
alvei, B. alvei, B. larvae, B. subtilis e numerose salmonelle ). Tali
proprietà possono essere più o meno evidenti a seconda della presenza
nella propoli di acido benzoico, acido ferulico, galangina e
pinocembrina le cui proprietà antibatteriche anche a basse
concentrazioni sono da tempo note
Proprietà fungicide

I preparati a base di propoli sono risultati particolarmente attivi
contro infezioni da Candida, saccaromiceti, tricofili, e microspori in
grado di provocare numerose affezioni parassitarie (micosi) sull’uomo e
gli animali. Tale azione sarebbe dovuta alla presenza di acido
caffeico, pinocembrina, pinobaucsina e benzii-p-cumarolo.
La propoli svolge azione fungicida anche nei riguardi di alcuni funghi che attaccano il mondo vegetale.
Proprietà antivirali

La Propoli svolge un’azione di inibizione nei confronti di alcuni
tipi di herpers, il corona virus e circa 10 tipi di infezioni virali.
Tale proprietà sarebbe dovuta essenzialmente alla frazione idrosolubile
della Propoli.
Proprietà cicatrizzanti

Da sempre la propoli è stata impiegata sottoforma di unguento come
cicatrizzante grazie alla notevole capacità di stimolo della
rigenerazione dei tessuti in caso di ferite e piaghe.

Proprietà immunostimolanti

L’impiego della propoli potenzierebbe l’azione dei vaccini (come
quelli contro il tifo e paratifo) come evidenziato da numerosi studi
effettuati sui vitelli.
Proprietà vasoprotettiva

Sempre grazie aviazione dei flavonoidi che costituiscono il
cosiddetto ‘fattore P’ la propoli svolgerebbe un’azione di prevenzione
della permeabilità e fragilità capiliare.


Proprietà antiossidanti e antiirrancidenti


La presenza di fenoli consentirebbe l’impiego della propoli anche
nella conservazione dei grassi e degli alimenti in genere in
sostituzione degli additivi chimici.
Oltre a queste proprietà la
propoli assunta per via interna migliorerebbe la secrezione dei succhi
gastrici, è diuretica, favorisce l’assimilazione della vitamina C, funge
da antisenile per l’effetto antiossidante e attivante dei complessi
enzimatici.
Attualmente il maggior impiego della propoli rimane
comunque quello esterno come disinfettante, cicatrizzante e lenitivo,
attraverso soluzioni, unguenti e pomate. L’uso interno è ancora limitato
al livello sperimentale anche a causa delle maggiori implicazioni e
della difficoltà di utilizzare preparati titolati.


Controindicazioni


Fino ad oggi non è stata registrata nessuna significativa
controindicazione nell’uso della propoli ad eccezione di alcuni casi di
Ipersensibilità e di sensibilizzazione manifestatesi in soggetti
tendenzialmente allergici, manifestazioni messe in relazione
all’abbondante presenta di allergeni nelle resine delle piante da cui le
api traggono la propoli. 





L’ANTIBIOTICO NATURALE: A COSA SERVE?

La propoli, se impiegata alle idonee
concentrazioni, è in grado di esercitare diverse azioni. Prima di tutto è
uno dei migliori antibatterici naturali con attività sia
batteriostatica sia battericida: impedisce infatti la moltiplicazione
dei germi e li uccide, e stimola i processi immunitari.

Definito “antibiotico naturale”,
svolge anche una valida azione su molti ceppi di virus, tra cui molti
virus influenzali e parainfluenzali, alcuni rhinovirus e il virus
responsabile dell’herpes simplex: in particolare ne inibisce la crescita
e ne rallenta la moltiplicazione.

Il suo utilizzo principale è
contro il mal di gola, le affezioni delle vie repiratorie (faringiti,
tracheiti e tonsilliti) e le affezioni del cavo orale (gengiviti,
infiammazioni della lingua e del palato). 20-30 gocce disciolte in acqua
o in una tisana sono un vero toccasana.
Per la prevenzione delle
malattie da raffreddamento delle prime vie aeree può essere associata
alla Rosa Canina (fonte naturale di vitamina C), al Ribes Nero (ha
proprietà antinfiammatorie, antidolorifiche e antiallergiche) e
all’Eucalipto (svolge un’azione balsamica ed espettorante).

La
propoli ha anche un’azione antimicotica, ossia è attiva su molti funghi
che interessano lo strato superficiale della pelle, in particolare
sulla Candida. È meno efficace sui funghi che si trovano in profondità.

Da
sempre, poi, questa sostanza è stata impiegata sottoforma di unguento e
pomata come cicatrizzante e disinfettante grazie alla notevole capacità
di stimolo della rigenerazione dei tessuti in caso di ferite e piaghe.
Sempre grazie all’azione dei flavonoidi che irrobustiscono le pareti
capillari, infine, la propoli svolgerebbe un’azione di prevenzione della
permeabilità e fragilità capillare.

La presenza di fenoli
consentirebbe l’impiego della propoli anche nella conservazione dei
grassi e degli alimenti in genere in sostituzione degli additivi
chimici. Oltre a queste proprietà la propoli migliorerebbe la secrezione
dei succhi gastrici, favorisce la diuresi e l’assimilazione della
vitamina C.

Propoli E.P.I.D.

Specchiasol,
dopo anni di ricerche a livello universitario, ha messo a punto, nel
suo moderno complesso industriale, un metodo esclusivo e brevettato di
estrazione della propoli: metodo E.P.I.D. (Estratto di propoli
idrodispersibile decerato).
Attraverso questo processo si ottiene un
estratto di propoli idrodispersibile e decerata, integra e
particolarmente benefica per l’organismo, stabile e facilmente
assimilabile.
La propoli E.P.I.D. viene impiegata da Specchiasol per una vasta linea di prodotti a marchio E.P.I.D.









Cosmetica

Prodotti tricologici, tinture per capelli, bagni doccia, creme corpo
e prodotti da massaggio formulati con estratti di piante, olii
essenziali, oligoelementi e propoli.

Le tecniche colturali
utilizzate dalla Specchiasol sono impostate al rigoroso rispetto
dell’ambiente e finalizzate ad assicurare il maggior rendimento in
biomassa utile e il maggior contenuto in principi attivi.
Nella filosofia di Specchiasol la medicina naturale è integrata con la scienza moderna.

 

 

Per
Info Contattaci:

Il
Borgo della Natura 

Erboristeria
in Abbiategrasso

ilborgodellanatura@gmail.com

Tel.
02.94969804

Per
l’acquisto di questo prodotto vai al nostro E- Shop:
http://www.ilborgodellanaturashop.com/
 
Segui @IlBorgodellaNat

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *