OCCHIO ALL’ALLERGIA

Il termine “allergia” deriva dal greco: “allos”
significa “diverso” ed “ergos” significa “lavoro”. Vuol dire che il sistema
immunitario, ovvero il sistema di difesa dell’organismo, reagisce in modo
strano, sbagliato, esagerato.


In particolare, il nostro sistema immunitario può riconoscere come “nemici”
delle sostanze, come i pollini, la polvere o un pelo di gatto. Queste
sostanze, dette allergeni, sono in realtà assolutamente innocue per i
soggetti non allergici.


Nel momento in cui l’allergene viene a contatto con l’organismo di un
individuo sensibile (per esempio, con le mucose degli occhi o delle vie
aeree), avviene una produzione di anticorpi specifici che scatena una forte
reazione, che si concretizza nel rilascio di istamina.


L’istamina è alla base di tutti i sintomi della rinite allergica quali:
lacrimazione, ipersecrezione nasale e bronchiale, starnuti, tosse e prurito.
Tutto ciò ha lo scopo di eliminare gli agenti estranei, na in realtà si
traduce in un danno per l’organismo stesso.

Le allergie respiratorie possono essere determinate da una vasta
gamma di sostanze dette allergeni che possono, in prima istanza, essere ricondotte
a 4 gruppi fondamentali: i pollini, i cosidetti acari della polvere, i derivati
epiteliali degli animali, le muffe.

Nella stagione dei pollini si susseguono le fioriture di diversi
tipi di piante che determinano la comparsa dei caratteristici sintomi (rinite,
congiuntivite, tosse, dispnea o fame d’aria, asma) in periodi abbastanza ben
delimitati



Tra
le prime piante a fiorire nella Pianura Padana sicuramente il gruppo delle
Betullacee e Corilacee, a cui si possono ricondurre la stessa Betulla, il Nocciolo
e l’Ontano

Successivamente
compaiono i pollini delle Graminacee che iniziano verso Aprile e terminano
a Giugno. Di solito si ha poi verso Settembre un nuovo periodo di
pollinazione.  



La
Parietaria, una volta tipica delle coste e delle isole e adesso ben rappresentata
anche nella Pianura Padana, fiorisce da metà Maggio a Luglio,
perdendo
quindi quelle caratteristiche di allergene perenne che ha invece in altre
regioni, come per esempio la Campania.

 L’ Olivo nella Pianura Padana è tipico della regione
del lago di Garda, nel resto d’ Italia sulle coste. Periodo di fioritura maggio
– giugno.

Non dimentichiamo l’Ambrosia
originaria del continente americano, ma ormai diffusa ampiamente in Europa
(Nord e Centro Italia, Francia, Ungheria, Ucraina). La specie più
diffusa è l’Ambrosia artemisiifolia, caratterizzata dalla eccezionale
capacità di produrre polline e quindi allergie: si è calcolato
che una pianta di Ambrosia possa produrre più di un miliardo di granuli
di polline. 

 Come distinguere l’allergia dal raffreddore

     Raffreddore causato da virus

  • insorgenza dei sintomi lenta
  • durata 7-10 giorni
  • occasionale
  • secrezione nasale densa
  • mal di gola frequente
  • temperatura corporea aumentata
  • rari sintomi oculari
  • tosse frequente
     Rinite allergica causata da
allergie

  • insorgenza dei sintomi rapida
  • durata: breve (minuti-ore)
  • ricorrente
  • secrezione nasale acquosa
  • mal di gola raro
  • temperatura corporea normale
  • frequenti sintomi oculari
  • tosse rara

 ALLERGY PLUS: 
L’ANTISTAMINICO NATURALE
I
principi attivi contenuti nelle Uova di Coturnice, nell’estratto secco
di Perilla, Pepe, Adatoda, Drosera, nella polvere micronizzata di Ribes,
Eleuterococco e Liquirizia, coadiuvano le normali difese
dell’organismo. Utile per il benessere delle cavità nasali. Azione
antiossidante.

 

Per
Info Contattaci:

Il
Borgo della Natura 

Erboristeria
in Abbiategrasso

ilborgodellanatura@gmail.com
Tel.
02.94969804

Seguici
su facebook ->http://www.facebook.com/IlBorgoDellaNatura?ref=hl
e clicca su “MI PIACE”
per
essere sempre aggiornato

Per
l’acquisto di questo prodotto vai al nostro catalogo:
http://www.ilborgodellanaturashop.com/
Segui @IlBorgodellaNat

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *