Amare se stessi vuol dire accettarsi in quanto persona degna di
rispetto, perchè così si è deciso. Accettarsi vuol dire altresì non
lamentarsi. 
Le persone che funzionano a pieno ritmo non si lamentano
mai, e in particolare non si dolgono che gli scogli siano duri, che il
cielo si annuvoli, che il ghiaccio sia troppo freddo. Accettare significa
non trovare da dire; la felicità significa non lamentarsi di quello per
cui non c’è niente da fare. 
Le lamentele sono il rifugio di coloro che
non hanno fiducia in se stessi.
 

LE VOSTRE ZONE ERRONEE,
Wayne W. Dyer
Segui @IlBorgodellaNat

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *