CUCINA CON I FIORI:
SCIROPPO DI SAMBUCO
 
Una bella gita nei nostri
boschi proprio in questi giorni vi darà la possibilità di godere della
bellissima ed abbondante fioritura del Sambuco. Noi a Morimondo ne abbiamo
raccolto i fiori in occasione delle nostre passeggiate alla scoperta delle erbe
del territorio.
 
La prossima la faremo al solstizio di giugno con la
collaborazione de Il Borgo della natura, quindi: restate in contatto!
 
Con i fiori del Sambuco,
oltre che a friggerli come con i fiori d’Acacia, si ottiene un ottimo sciroppo
dolce, profumato e rinfrescante, perfetto per i giorni più caldi.
Visto che i fiori ci sono
solo in questo periodo, fatene una scorta per avere lo sciroppo per tutto l’anno.
Procuratevi un grosso vaso
di vetro ermetico per l’infusione che durerà 36 ore.
 
Ora munitevi di:
  • 1 lt di acqua 
  • 8 fiori di sambuco 
  • 4 limoni biologici 
  • 1500 gr di zucchero 
  • 180 gr di aceto di mele
Queste dosi permetteranno di ottenere circa 2 litri di sciroppo.
 
Prendete i limoni bio, lavateli, tagliateli a fette e
inseriteli sul fondo del vostro vaso. I fiori vanno tagliati alla base che
raccoglie circa 5 rametti per volta, e infilati nel vaso uno a uno. Coprite
tutto con un litro d’acqua, mescolate con un cucchiaio e pigiate in maniera che
tutti i fiori siano coperti dall’acqua. Chiudete ermeticamente e lasciate riposare
per 36 ore.
Prendete una pentola e un canovaccio pulito per
filtrare il tutto.  Poggiate il
canovaccio sulla pentola e, se siete sole, aiutatevi fermandolo sui bordi della
pentola con delle mollette. Versiamo tutto il contenuto del vaso piano piano.
Il liquido verrà filtrato e sopra resteranno le fette di limone e i fiori. A
questo punto prendere i lembi del canovaccio chiudere all’interno limoni e
fiori e strizzare il più possibile tutto il succo che ancora contiene. Si
ottiene così un acqua opaca, a cui aggiungeremo lo zucchero e l’aceto di mele.
Portate il tutto ad ebollizione continuando a mescolare
con un cucchiaio di legno.

Fate
bollire, sempre mescolando per qualche minuto, vedrete che si addensa restando
comunque piuttosto liquido, ma corposo. Dopodiché spegnete il fuoco e con
l’aiuto di un imbuto versare lo sciroppo nelle bottiglie ancora bollente e
chiudere ermeticamente. Una volta aperto va consumato entro una settimana,
sarebbe meglio, perciò, fare delle bottiglie (o dei barattoli) da circa 12
litro l’una.Una volta raffreddato conservatelo al buio. Diluitelo nell’acqua
naturale o gasata (circa 200 ml in un litro d’acqua), è una bibita
rinfrescante, dissetante.  



Grazie a Lucia per le sue originali ricette.



Per
Info Contattaci:

Il
Borgo della Natura 

Erboristeria
in Abbiategrasso

ilborgodellanatura@gmail.com

Tel.
02.94969804

Seguici
su facebook ->http://www.facebook.com/IlBorgoDellaNatura?ref=hl
e clicca su “MI PIACE”
per
essere sempre aggiornato

Segui @IlBorgodellaNat

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *