ASHWAGANDHA : CONOSCI I BENEFICI ?

La Withania sominifera è una pianta comune in India che appartiene alla famiglia delle solanacee, chiamata anche “ginseng indiano” o “ciliegia invernale”.
È una delle piante adattogene più usate in Ayurveda, tanto che le prime testimonianze del suo uso risalgono a 2500 anni fa.I suoi benefici per la salute sono dati dalla presenza dei withanolidi, un gruppo di lattoni steroidei.
La pianta da cui si ricava la polvere è un piccolo arbusto con i fiori gialli e frutti di colore rosso, nativa di nord Africa e India.
È nota come pianta adattogena, che significa che è in grado di prevenire l’ansia e combattere lo stress. E allo stesso tempo migliora le prestazioni personali, adatta quindi anche a chi fa sport.
La medicina Ayurvedica la usa da sempre come adattogeno, afrodisiaco, antinfiammatorio, tonico per il fegato e immunomodulatore.In Oriente è comunemente usata per i dolori reumatici, mentre in Africa il succo è un aiuto contro mal di stomaco e ulcere gastriche.
Ashwagandha: i benefici per la salute 1. Aiuta a ridurre stress e ansia Essendo un adattogeno, l’ashwagandha è consigliata per combattere lo stress. Alcune ricerche dimostrano che la pianta è in grado di bloccare i recettori dello stress all’interno del sistema nervoso.
5. Aiuta a tenere il livello degli zuccheri sotto controllo
6. Aiuta a combattere la depressione
7. Aiuta gli sportivi ad aumentare la massa muscolare Secondo alcuni studi l’ashwagandha è utile anche per gli sportivi, poiché aumenta la resistenza fisica alla fatica, migliorando le funzioni cerebrali e riducendo la sensibilità al dolore. Gli effetti tonici ma anche calmanti sul cervello e la capacità di attenuare gli squilibri ormonali la rendono in grado di agire sulle prestazioni fisiche.Uno studio del 2015 mostra in che modo questa pianta sia in grado di migliorare la capacità cardio-respiratoria in 50 atleti. Nello studio è stato misurato il loro consumo di ossigeno durante l’allenamento. Ed è stato fatto compilare anche un questionario sulla loro salute fisica e psicologica oltre che sulla qualità della vita dopo il trattamento con ashwagandha. Non solo la sua assunzione migliorò la resistenza cardiocircolatoria, ma migliorò anche la qualità della vita.Le proprietà antistress di questa pianta contribuirebbero a migliorare la resistenza bilanciando anche l’attività ormonale coinvolta durante l’attività fisica, attuando un miglioramento generalizzato, sia fisico che psichico.
2. Aumenta la produzione di testosterone e la fertilità negli uomini. La polvere di ashwagandha ha effetti benefici sulla fertilità maschile. In uno studio condotto su 75 uomini con problemi di fertilità, coloro che hanno assunto l’integratore hanno avuto un miglioramento della motilità e della conta spermatica.Inoltre, dallo stesso studio emerge che l’assunzione di ashwagandha migliora e aumenta anche la produzione di testosterone.
3. Migliora la memoria e le funzioni cognitive Secondo diversi studi i withanolidi eserciterebbero un’azione protettiva nei confronti dell’attività neuronale. È di aiuto nella concentrazione e migliora l’attenzione oltre che le capacità mnemoniche.Secondo alcuni ricercatori, l’ashwagandha sarebbe anche in grado di proteggere le cellule cerebrali dalla degenerazione, responsabile di malattie come Parkinson e Alzheimer. Ciò che la rende così efficace è la presenza di potenti sostanze antiossidanti che distruggono i radicali liberi responsabili dell’invecchiamento.
4. È un aiuto naturale per la tiroide Come adattogeno l’ashwagandha è molto utile per chi ha problemi di tiroide. Può dare anche un valido supporto a coloro che sono affetti da tiroidite di Hashimoto e da ipotiroidismo. l’ashwagandha potrebbe contribuire a migliorare i livelli ormonali tiroidei in chi soffre di ipotiroidismo. Migliorando le prestazioni e la funzionalità tiroidea, potrebbe non essere indicata in chi soffre di ipertiroidismo.
Diversi studi hanno dimostrato che l’ashwagandha aiuta a tenere sotto controllo il livello di zuccheri nel sangue. Aumenta inoltre la sensibilità delle cellule muscolari all’insulina.Sarebbe efficace sia nelle persone sane che in quelle già con diabete, grazie agli effetti dei flavonoidi che hanno proprietà ipoglicemizzanti.
Oltre ad essere un grosso aiuto per quanti devono fare i conti con stress cronico e ansia, l’ashwagandha può venire in aiuto di coloro che soffrono di depressione. Stress e squilibri ormonali sono fra i responsabili dell’insorgenza della depressione: aiutando a migliorare questi aspetti, l’ashwagandha potrebbe quindi migliorarne i sintomi, questa pianta avrebbe gli stessi effetti di un antidepressivo e permetterebbe una maggiore stabilità dell’umore.
Per
Info Contattaci:
Il
Borgo della Natura 
Erboristeria
in Abbiategrasso
ilborgodellanatura@gmail.com
Tel.
02.94969804
Segui @IlBorgodellaNat

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *