AMBROSIA E ALLERGIE CROCIATE
Ambrosia: una pianta infestante potente fonte di allergeni diffusa in maniera particolare nel nord Italia e in Lombardia. Una pianta arrivata dal Nord America, Canada e in seguito Ungheria, Francia e paesi dell’Est, è un arbusto che cresce inosservato tra i cespugli, diffuso in terreni disagevoli, aree incolte e abbandonate. 
Quando fiorisce sprigiona una grande quantità di allergeni producendo circa 1 miliardo di grani di polline a pianta trasportati dall’aria.
 
Che sintomi può provocare l’allergia all’ambrosia?
Per chi ne è allergico si può creare interazione con alcune graminacee e una muffa, l‘alternaria; questo indica che almeno il 50% di chi soffre di allergia all’ambrosia patisce anche di altre pollinosi. Inoltre è frequentemente rilevata una “cross-reattività” ovvero alle allergie che alcuni pollini possono scatenare in chi ingerisce certa frutta e verdura.
Alimenti da evitare per gli allergici alle composite (artemisia e ambrosia)

I sintomi vanno dal raffreddore, all’asma, alla rinite o raffreddore da fieno con starnuti, bruciore agli occhi, prurito e congestione nasale. Circa la metà degli allergici all’ambrosia ha poi manifestato sintomi come tosse, asma, respiro sibilante, senso di costrizione al torace e fiato corto.

Contenuto 50 cps da 500mg


Come curarla?
Con Allergy PLUS! I suoi principi attivi:

AVVERTENZE
Gli integratori non vanno intesi come sostituti di una dieta variata. Le descrizioni non sono altro che piccoli consigli non a carattere medico e scentifica , ma solo a titolo informativo.
 Prodotto distribuito da: 
Alta natura

Per Info Contattaci
Il Borgo della Natura
Erboristeria in Abbiategrasso
ilborgodellanatura@gmail.com
Tel. 02.94969804

Segui @IlBorgodellaNat

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *